“I Modenesi”: la Gazzetta di Modena parla di noi…

Sulla rubrica “I Modenesi” a cura di Arianna De Micheli e Diego Camola, il servizio su Letizia Ferretti ad di Pontex Spa: “Ho imparato tantissimo grazie alla competenza di mio padre, fondatore dell’azienda, e di mio fratello Luca”

Sono amministratore delegato di Pontex, azienda di famiglia che produce tessuti e che da sempre è al fianco del cliente nella personalizzazione e nella trasformazione. Il prossimo anno l’azienda compie 50 anni – non vediamo l’ora di festeggiare! –  e non si è mai spostata da Cognento.
Un’ubicazione inedita che per lo più non ricorre per aziende di questo comparto. In linea di massima le imprese di tessuti all’ingrosso sono infatti diffuse soprattutto nelle provincie lombarde. Noi siamo molto fieri delle radici che ci legano al nostro territorio.
Pontex è stata fondata da mio padre, Pio Ferretti, nel 1972 poi affiancato da mio fratello Luca. Io sono molto riconoscente nei confronti di entrambi. Ho imparato tantissimo grazie alla loro competenza, al i loro consigli e alla loro ferma pazienza. Se sono arrivata qui il merito è senza dubbio di mio padre e di Luca. Certo, anche io ci ho messo del mio, eccome!

Vivo il mio lavoro con grande passione e questo nonostante la strada sia sempre in salita e non priva di ostacoli. Ma tutto si supera.

Sono entrata in azienda vent’anni fa e mi sono resa conto che i nostri prodotti avevano grandi potenzialità, soprattutto oltreconfine.
Sino a quel momento il mercato di riferimento di Pontex era stato l’Italia. Io sono laureata in lingue e culture europee e ho pensato bene di guardare oltre, di aumentare il nostro potenziale all’estero. Ho cercato collaboratori sia sui mercati europei – il che avendo un’azienda molto solida non si è rivelato troppo arduo – sia nei paesi dell’Est. Ma anche negli Stati Uniti.

Partire da zero negli Usa oppure in paesi come la Corea ed il Giappone non è stata una passeggiata, c’è ancora molta strada da fare, ma in fondo è questa la parte più interessante del mio lavoro.

Ammetto che, in un primo istante, l’avvento del Covid mi ha lasciata sgomenta. Militavo in quel nutrito numero di imprenditori convinti che mai e poi mai avrebbero chiuso le aziende in modo totale. E invece…Comunque non ci siamo arresi, abbiamo lottato con le unghie e con i denti e con tutti gli strumenti a nostra disposizione, compresa un’intensa comunicazione online. Purtroppo il web presenta forti limiti, un tessuto deve essere infatti toccato, accarezzato, annusato dal cliente.
Ma quando il gioco diventa duro occorre far di necessità virtù.

Il nostro comandamento? Il cliente è il re. Ho lavorato più in questi due anni che in tutto il resto della mia vita ma ne è valsa la pena. Oggi siamo contenti: chi molto semina qualcosa raccoglie sempre.

Arianna De Micheli






News & Fiere

Milano Unica 9/11 luglio 2024 – Pad. 2, stand J25

Pontex partecipa per la prima volta a Milano Unica, la fiera di riferimento dei tessuti e degli accessori di alta gamma per l’abbigliamento Donna e Uomo, in calendario il 9, 10 e 11 luglio 2024 nei padiglioni di Rho Fiera, Milano. Padiglione 2  - stand J25 Vi aspettiamo! navigate_next

A Fabric Affair New York- 17/18 luglio 2024 – stand Pontex, piano 10

Saremo presenti alla Fiera A Fabric Affair a New York City il 17 e 18 luglio 2024. Potrete scoprire la nuova Collezione Autunno Inverno 25/26 presso lo stand Pontex, al piano numero 10. Ci auguriamo di incontrarvi in quell’occasione e vi invitiamo a contattarci scrivendo una e mail a info@pontexspa.it per ulteriori informazioni sui nostri prodotti. navigate_next

Capi eco friendly con tessuti, tinture e finissaggi naturali: la strategia per essere sempre più amici del pianeta 

E’ una moda circolare la moda che spreca meno risorse e predilige capi che durano nel tempo, realizzati con tessuti a base di fibre rinnovabili e scarti di produzione quasi azzerati. La strategia per un futuro sostenibile e resiliente anche nella moda combina l'utilizzo di fibre naturali e leggere come lino e cotone, a tinture e finissaggi naturali come le resine bio-based. Fibre naturali vegetali: il primo step per un capo ecologico   Pontex per la stagione Primavera Estate 2025 propone una capsule di tessuti realizzati con fibre naturali vegetali come Lino, Cotone e Tencel, per capi di abbigliamento 100% eco friendly. art. 02106/P05 ROWENA PXT 100% LINO altezza 145/148 peso 145m2 220mtl «Mai sono stati prodotti così tanti abiti. E mai gli abiti non sono stati così poco indossati». — Circular Design for Fashion, edito dalla Fondazione Ellen MacArthur Il Lino uno dei tessuti più apprezzati per la stagione primaverile estiva grazie alla sua comodità e versatilità. Stilisti e creativi lo prediligono per i capi che puntano ad originalità e artigianalità, capi con i quali creare un legame emotivo e ai quali affezionarsi per averli sempre nel proprio guardaroba. Il Lino, poi, ha tantissime caratteristiche positive: è una fibra traspirante e termoregolatrice, ha un aspetto lucente e si presta molto bene alla tintura e ai finissaggi. È una fibra ecologicamente responsabile perché è tracciabile e biodegradabile.  Il Cotone è una fibra tessile naturale di origine vegetale: la più utilizzata nell'industria della moda. E’ assolutamente eco friendly perché al 100% biodegradabile, ecologico, riciclabile. Si tinge facilmente ed è morbido, molto resistente ma al tempo stesso traspirante e versatile, quindi adatto ad ogni stagione. Abbinando cotone e lino possiamo produrre tessuti sottili, freschi e leggeri. Nella foto:  art. 01618/P05 MICHELLE PXT 100% COTONE, altezza 147/150, peso 150m2 230 mtl La capsule Pontex di tessuti in cotone include anche cotoni riciclati con tinture a freddo dagli aspetti diversi e mai scontati, e anche cotone biologico e sostenibile con certificazione BCI e con certificazione GOTS. Nella foto: camicia realizzata in Lino, art. 02103/P05 100% Lino con tintura a freddo per un effetto del tutto naturale.  Anche la fibra di Tencel conquista sempre più spazio nell’industria della moda sostenibile, perché ecologica e amica dell’ambiente. E’ particolarmente elastica, resiste bene alle pieghe, è morbida e leggera e assorbe bene la tintura per cui acquista colori decisamente intensi e offre generose sfumature. Se mischiata ad altre fibre come Cotone e Lino, le performance di resistenza, vestibilità e sostenibilità del tessuto aumentano ancora di più.  Secondo step: tinture con pigmenti e colorazioni naturali La strategia eco di Pontex per un futuro sostenibile e resiliente punta all’utilizzo di fibre naturali e leggere come Lino, Cotone e Tencel, ma anche all’utilizzo di pigmenti naturali nelle operazioni di tintura utilizzando coloranti che sono considerati ecologici poiché ottenuti da risorse rinnovabili.Etiche, ma anche estetiche: le tinture con i colori naturali consentono di ottenere colorazioni bellissime, molto diverse da quelle ottenute con i coloranti di sintesi.  Nella foto un esempio di tessuto per abbigliamento in lino e cotone della Collezione Primavera Estate 2025 Pontex: art. 04002/R05 JOLLY PXT SALE PEPE DELAVE' 56% LINO 44% COTONE, altezza 144/147, peso 140m2 210mtl Terzo step: il finissaggio con resina bio-based  Il terzo step per ottenere un capo cento per cento eco friendly è quello di utilizzare finissaggi naturali, applicando ai tessuti naturali come lino e cotone le resine bio-based, ad esempio, che sono a basso impatto ambientale. Nella foto: campioni di tessuti resinati Pontex, con applicazione di resine bio-based completamente naturali. art. 02103/R04 GRAZIA NEW DELAVE' 100% LINO altezza 140/143 peso 145m2 220mtl E’ il caso delle resine che utilizzano come materia prima biomasse come mais e colza, in sostituzione dei derivati da fonti fossili come il petrolio. Queste resine possono essere applicate su ciascun tipo di tessuto, anche su tessuti tecnici peso piuma, leggeri e impalpabili.   Se vogliamo essere più amici del pianeta, dunque, e se vogliamo lottare per un futuro responsabile e sostenibile - in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 - il primo passo è quello di scegliere capi di abbigliamento unici che durano nel tempo, etici ma anche estetici, senza rinunciare per questo al comfort e all’eleganza.  Nelle foto pantaloni jogger della Collezione Pontex realizzati con fibre e tinture naturali: Cotone,Tencel, Lino. Nel dettaglio, articoli: 04202/P05 Alicia Pxt 55% Tencel 45% Lino - 01811/P05 Poppy Pxt 55% Tencel 45% Cotone - 01514/P49 Anemone Pxt Summer Peach 100% Cotone - 01812/P05 Hoya Pxt 71% Tencel 16% Lino 13% Cotone - 04205/P05 Lavander Pxt 55% Lino 45% Cotone. Se sei interessato ai nostri tessuti, finissaggi e tinture naturali e hai necessità di tessuti personalizzati al cento per cento, contattaci per ulteriori informazioni navigate_next